lee chapman “the common silence”

a3231064225_10

È ormai chiaro ed evidente da un po’ che la eilean. rec sia una certezza per la qualità delle sue produzioni. È un progetto chiaro, rincorre uno scopo e ciò contribuisce in modo determinante. L’ultimo tassello aggiunto alla sua mappa. Il punto 22, è “the common silence”, esordio sulla lunga distanza del talentuoso compositore  (autodidatta) Lee Chapman, inglese di nascita attualmente residente a Riga.
“the common silence” è un viaggio interiore, fatto di lievi pulsazioni, di manipolazioni elettroniche e minimale contributo strumentale.  Fin dall’iniziale “prunus padus” ci si ritrova immersi in uno spazio privo di gravità, in cui ci si sente totalmente avvolti dai suoni scolpiti da Chapman. Tutto è luce, a volte più eterea, a tratti con una tendenza a cercare toni oscuri. Assente ogni linea ritmica, le narrazioni hanno il sapore di materia informe che viene plasmata abbandonandosi alle sensazioni del momento. È la manipolazione del suono che dà ritmo e crea un vortice sonoro in cui si viene inevitabilmente risucchiati.

Un disco difficile da descrivere, fatto di suoni fragili e delicati, che catturano pur non costruiti in modo accattivante, una colonna sonora meditativa che ha il potere di assorbire ognuno dei cinque sensi restituendo vivide immagini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...