SoWhat

olan mill “cavade morlem”

Annunci

Un cielo luminoso, di un azzurro compatto, solcato da nuvole cangianti spinte da un vento tiepido e lieve. È questa l’immagine che restituisce l’ascolto di “Cavade morlem”, nuovo lavoro di Alex Smalley compositore che si cela sotto il moniker Olan Mill. Il disco nasce dalla rielaborazione del materiale scritto per alcuni concerti, trasformato in un flusso coeso capace di scolpire paesaggi  meditativi fatti di morbide stratificazioni dall’incedere armonioso, arricchite da flebili e sparuti suoni di archi e piano. Nessuno spazio per pulsazioni ritmiche, la musica si snoda fluida e libera avvolgendo l’ascoltatore col suo senso di tepore. Formalmente divisa in capitoli, la narrazione è essenzialmente uno sviluppo continuo di un preciso stato d’animo che culmina nell’ultima traccia live.

Un viaggio che scorre lieve, che invita alla contemplazione restituendo un senso di benessere totale dal quale riemergere lentamente.

Annunci