HEXN “al-khīmiyya”

a1203137218_10

Misterioso, oscuro, ipnotico. Un suono che sembra nascere dal caos e che gradualmente svela la sua intrinseca logica, tutt’altro che immediata ma assolutamente evidente. Sono questi gli ingredienti di “al-khīmiyya”, esordio sulla lunga distanza del progetto HEXN pubblicato da Old Bicycle Records, Non Piangere Dischi, diNotte Records e La Scatola Nera.

Si comincia dal rumoroso turbine in crescendo di “Never again again again”, ideale introduzione all’universo sonoro  dell’album fatto di droni graffianti, rumori, lamenti , manipolazioni sintetiche che si muovono su un strato ostinato di percussioni . Proprio l’incedere costante e ossessivo è alla base della marziale e vagamente orientaleggiante “Still Praying In e Middle Of A Sun”, incedere che rallenta decisamente, pur mantenendosi evidente, nella successiva “Since Everything Was Anything”, lasciando nuovamente spazio alle oblique e inquietanti incursioni vocali dal sapore primitivo. La stessa atmosfera torna ancor più oscura, dopo la rumorosa parentesi di “Now then black”, in “A Sacred Ring Around the Earth”, ennesimo canto ancestrale urlato alla luna. La conclusiva “Eye” è una sorta di sintesi di tutto ciò che “al-khīmiyya” contiene, ideale epigrafe di un viaggio verso un mondo parallelo in cui il tempo sembra muoversi senza realmente procedere e nel quale ci si ritrova immersi alla ricerca di qualcosa di indefinibilmente altro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...