richard ginns “until the morning comes”

cover

Delicati ed evanescenti paesaggi, lievemente fuori fuoco, immersi in un’atmosfera ovattata, sono i protagonisti del nuovo punto sulla immaginifica mappa disegnata dalla eilean rec. Otto bozzetti dal sapore tardo autunnale disegnati con sapiente maestria dal sound artist inglese Richard Ginns , un insieme di eteree partiture elettro acustiche che a tratti si coniugano con inserti ambientali definendo immagini visivamente sfuggenti ma emozionalmente efficaci.

Nella prima parte del disco tutto ruota attorno alle scarne trame della chitarra di Ginns, che procedono con discrezione, quasi a non voler disturbare un persistente senso di quieta osservazione che emana da fragili strati di suono che raccolgono soffuse interferenze e riverberi che sembrano giungere da lontano.  “When sun rays and frosty mist” con i suoi dodici minuti di durata è la traccia che meglio condensa le sensazioni di questa prima parte e che introduce  verso la maggiore stasi che domina nel resto del disco. In particolar modo “Losing Visibility, Passing By” e la splendida “Dream Shore” (in collaborazione con Masaya Ozaki) accentuano il carattere onirico del flusso sonoro che al tempo stesso si dilata e si riempie di una luce che cancella ogni traccia d’ombra. La chiusura è affidata alla lieve danza di “Cycles”, ultima istantanea di un viaggio magico in bilico tra realtà e sogno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...