SoWhat

frostbYte “one dog night”

Annunci

Una scarna, a tratti essenziale, restituzione delle memorie sonore raccolte durante una spedizione nella fredda regione artica nell’arcipelago di Spitsbergendi , a nord della Norvegia, è la materia che compone “One dog night” di FrostbYte, pseudonimo sotto il quale si cela il musicista australiano Daniel Blinkhorn.

Quattro istantanee costituite soprattutto da field recordings che testimoniano l’affascinante universo sonoro che queste desolate ed estreme terre del nord sono in grado di offrire e che sono parte integrante di un paesaggio dall’immensa potenza visiva. Ogni traccia è elaborata a partire dalla precisa intenzione di narrare particolari elementi del paesaggio, così ad esempio alla base di “Chatter” troviamo la varietà di suoni prodotti dal movimento dei frammenti degli icebergs che entrano in contatto tra di loro e ciò che produce la loro interazione con le navi che attraversano la regione. Ogni elemento non direttamente prelevato dal vero è aggiunto soltanto per accentuare il senso di ciò che viene narrato.

Il risultato è un viaggio attraverso sonorità fortemente materiche capaci di restituire le sensazioni vivide che un paesaggio così unico è in grado di trasmettere a chi lo attraversa.

Annunci