SoWhat

george cloke “hrisey”

Annunci

La bellezza evocativa e senza tempo delle terre dell’estremo e spesso inospitale freddo nord sono una inesauribile fonte da cui molti artisti attingono, cedendo al fascino di una natura pressochè incontaminata. Non è rimasto certamente immune a tale algida meraviglia George Cloke, giovane musicista inglese conosciuto come metà del duo Team Morale, che ha trascorso lo scorso settembre sull’isola di Hrísey nel Eyjafjörður, il più lungo fiordo dell’Islanda centro-settentrionale.

Dalla sua permanenza sull’isola, Cloke ha ricavato non un semplice disco ispirato ai luoghi, ma una vera e propria mappa multimediale costituita da quarantaquattro punti di esplorazione che coniugano suoni e immagini. L’intento è quello di restituire attraverso l’insieme di questi frammenti la personale suggestione derivante da questo luogo straordinario, che ospita poco più di un centinaio di residenti, attraverso varie coordinate che vanno da essenziali schegge di suoni della natura (“nothern lights”, “rockpool”) a registrazioni delle voci degli abitanti (“swing”, “broken glass, faded dreams”), da field recordings che testimoniano la presenza e attività dell’uomo (“hall pong”, “ferry in”) a vere e proprie elaborazioni musicali (“edge of the world”, “abbandoned digger”).

È un’esperienza da fruire in solitudine, lasciandosi trasportare dalla miriade di input che si possono rintracciare sulla mappa e provare così  a costruire la propria vivida immagine di un paesaggio assolutamente straordinario.

http://mapmaker.donkeymagic.co.uk/map/29103/

Annunci