piano interrupted “landscapes of the unfinished”

PianoInterrupted_LandscapesOfTheUnfinished.jpg

Per  trovare  nuova linfa e declinare il loro connubio musicale attraverso coordinate differenti, Tom Hodge e  Franz Kirmann si sono spinti fino in Senegal dove nel febbraio del 2015 hanno raccolto registrazioni che coinvolgono una serie di musicisti locali e che insieme alle sensazioni e agli spunti regalati dal viaggio stesso sono divenuti la base del loro nuovo album pubblicato come sempre sotto la sigla Piano Interrupted per la Denovali  Records.

Il risultato è un’affascinante commistione tra l’abituale formula del duo, incentrata sul fraseggio raffinato ed emozionale del piano di Hodge e i preziosi innesti di suoni sintetici e riprese ambientali di Kirmann, e le sonorità della terra visitata, il tutto fuso in una miscela accattivante in bilico tra due universi distanti ma senz’altro conciliabili. Il filo conduttore delle nove composizioni del disco, dichiarato dal titolo stesso, è un senso di frammentazione che riecheggia l’incompletezza fisica incontrata nel paesaggio urbano e quella emozionale legata ad un processo creativo più libero ed estemporaneo. Si alternano così momenti più vorticosi segnati da ritmiche marcate e vagamente ipnotiche che rimandano ai suoni ancestrali del continente africano , che accompagnano linee melodiche oblique ed intricate (“Waraba”, “Jean Luc Diola”) ad altri in cui l’atmosfera declina verso un maggiore lirismo venato di malinconia che lascia emergere in tutto il suo splendore il portato emozionale del racconto (“Vieux”, “Oumar Konte”). A tratti la narrazione vira verso un impressionismo decostruito fatto di suoni essenziali che avanzano in modo incostante, in un crescendo di pathos che apre verso un vago senso si mistero (“Mamadou Fall”, “Sara Ba”). Sempre fondamentale, in ognuno dei capitoli, risulta l’apporto delle modulazioni e interferenze di Kirmann, capaci di aggiungere sfumature e dettagli preziosi che completano le istantanee di questo viaggio emozionante.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...