SoWhat

caleb r.k. wIlliams “alaska”

Annunci

Un’affascinante miscela di suoni di ispirazione americana combinata con eteree tessiture ambientali per disegnare una  colonna sonora capace di raccontare la propria visione di un luogo, le sensazioni che ad esso sono associati. L’Alaska di Caleb R.K. Williams, progetto musicale facente parte del collettivo francese The Eagle Stone Collective, vive in una dimensione evocativa e sottilmente nostalgica fatta di trame fluide e dilatate in cui lentamente si snodano le flebili e minimali linee melodiche.

Il viaggio si apre sulle essenziali note cariche di riverberi di “Valley Of Ten Thousand Smokes” che subito lasciano spazio alle ariose aperture degli archi che rimandano costantemente alla vastità dello spazio selvaggio, anche quando si fondono al quieto incedere della chitarra acustica in “The One Who Controls The Weather” o all’ipnotico ritmo di “Tongass”. In “Eternal Kodiak Bear” e nei frammenti  “Aurora in Alaska” e “Kobuk” tutto vira verso atmosfere più meditabonde all’insegna di una maggiore stasi nella quale riecheggia la potente desolazione del paesaggio coperto dai ghiacchi, mentre decisamente più intrisa di mistero suona “Yukon River” con le sue enfatiche stille pianistiche. Tutto si chiude sul malinconico ed epico finale di “The last frontier”, che ancora una volta sintetizza la compresenza tra le due componenti essenziali che costituiscono il suono di questo avvincente percorso.

Annunci