adzuki “radio sea”

a0799256996_10

“The noise which comes from the radio sometimes sounds like the sound of the sea”. Le parole che accompagnano “Radio Sea”  del  musicista giapponese Kadzuki Ikegaya aka Adzuki, pubblicato da Shimmering Moods Records, sintetizzano alla perfezione l’atmosfera che si irradia dall’album. Frequenze radio che si tramutano nel suono di un mare astratto ed etereo.

Tutto appare sospeso tra un granuloso fondale rumoroso e liquide modulazioni sintetiche quasi spettrali che avanzano lente e senza sosta proiettando in una dimensione al di fuori del tempo (“Tuning”, “Rough sea”, “Dark sea”). È uno specchio d’acqua privo di confini che emerge da una fitta foschia trovando a tratti fragili stille melodiche che riverberano distanti senza riuscire mai a divenire pienamente tangibili (“88.9 MHz”, “Deep sea”). A volte alle tessiture si combinano riprese ambientali e tutto vira verso paesaggi onirici al tempo stesso vividi e sfuggenti (“Is this a dream or reality”, “In one’s fading consciousness”) o ci si ritrova proiettati tra sonorità luminose e brillanti che costruiscono una dolce ed irresistibile rarefazione (“Glass float”). In qualsiasi caso ci si ritrova immersi in un limbo amniotico, premessa ottimale per concedersi viaggi emozionali possibili seppur privi di contingenza.

Da assaporare ad occhi socchiusi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...