kemper norton “toll”

a3534952022_10

Una narrazione oscura e misteriosa ispirata a due storie distanti nel tempo ma che condividono lo stesso scenario . Da una parte la leggendaria scomparsa dell’isola di Lyonesse, dall’altra il naufragio della petroliera Torrey Canyon avvenuto nel ’67 al largo della Cornovaglia, primo rilevante disastro ambientale.

Attraverso le dodici tracce che compongono il suo nuovo lavoro, pubblicato da Front & Follow, Kemper Norton  racconta, unendoli,  i due eventi utilizzando una sapiente miscela di suoni sintetici ed elementi folk fusi in dilatate modulazioni ambientali dai tratti cangianti. In alcuni capitoli le tessiture si svolgono ruvide e caratterizzate da un incedere greve (“Yadnik”, “Sirens”, “Danaoin”), reso maggiormente spettrale quando improvvisamente compare l’elemento vocale (“The town”, “Black silk”, “Coming home”).Nel resto del disco tutto diviene più evanescente e nebbioso espandendosi con dilatata quiete (“Dahut” e soprattutto le tre parti di “Seven stones”), trovando una avvincente chiusura  nella conclusiva “The tide”, in bilico tra passato e presente, tra tradizione e innovazione, che ci consegna un’ultima incursione vocale densa di epica emotività.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...