lambert “excess”

lambert-excess-artwork

Una raccolta di miniature viscerali nate da alcoliche improvvisazioni notturne, frammenti che rivelano palesemente lo stato d’animo solitario da cui sono generate. Autore ne è il misterioso e talentuoso pianista tedesco Lambert, a pubblicarle su nastro in edizione limitata la label belga Dauw.

Sono essenziali confessioni al piano quelle che compongono “Excess”, melodie fatte di cascate di note striate da venature jazz dal sapore spesso malinconico e riflessivo (“Silence after all”, “We get along”, “All good”), che a tratti trovano progressioni dinamiche che ne acuiscono l’enfasi  e la tensione emotiva (“Euphoria/panic “, “The set back”). Spesso le tracce rimangono allo stato di breve bozzetto che rinuncia ad uno sviluppo esteso in favore di una cristallina immediatezza capace di dipingerne con forza l’evidente portato emozionale, sia che si tratti di crepuscolari meditazioni oblique (“A reminder”, “It’s not over yet”) o lievi divagazioni sognanti (“The edge off”, “Short sleep”).

Un disco notturno e intimista da ascoltare accompagnati dalla flebile luce della luna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...