matt christensen “prowl”

tvei25-matt-christensen-prowl

Si rivela essere sempre più sfaccettata la produzione musicale di Matt Christensen, che dopo la pubblicazione di “Honeymoons” torna a stretto giro con questo nuovo lavoro  in realtà risalente allo scorso giugno e adesso  pubblicato in edizione fisica da Tavern Eightieth. Siamo distanti nelle forme da ciò che Christensen solitamente crea sia con i Zelienople che nella sua attività solitaria, immersi in modulazioni sintetiche spesso scandite da pulsazioni ritmiche perentorie e preponderanti.

“Prowl” ci spinge subito in questo universo lisergico fatto di battiti e trame ipnotiche che si riversano senza soluzione di continuità nella più densa ed oscura “Crasenim”, ancora una volta caratterizzata da spettrali frammenti vocali che emergono lentamente smaterializzandosi immediatamente. Rappresenta una costante la componente ritmica spinta che, dopo la parentesi vaporosa ed eterea di “Mountains of fire (remix)” in cui è totalmente assente, torna a sottolineare le tessiture granulose e materiche di “Spending it” e quelle acide e vividamente colorate di “Junk test” che introducono al finale siderale di “In force”.

Un lavoro per certi versi spiazzante che amplia ancor di più un percorso artistico già ricco di varianti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...