SoWhat

la petite vague “remous”

Annunci

Un mare algido e inquietantemente calmo, atmosfere di abbagliante e sinistra luminosità. È denso di fascino e mistero l’esordio su supporto fisico, pubblicato da Whitelabrecs, del duo costituito da Nicola Fornasari e Diego Balconi attivo fin dal 2012.

In “Remous” si naviga attraverso scorci acquatici costruiti attraverso la manipolazione e rimodulazione di libere improvvisazioni a base di suoni concreti e stille melodiche derivanti dall’utilizzo di svariati strumenti, fusi in una sintesi ricca di dettagli e sfumature. Il viaggio comincia da “Vague#9”, il capitolo più lungo e strutturato del lavoro, lenta e cullante deriva in cui ogni singolo riverbero suona come un aggettivo fondamentale per poter assaporare appieno il racconto. Da qui in poi le tracce si fanno più brevi senza però perdere nulla dell’atmosfera vivida generata dall’affascinante incipit. A tratti più teso ed enigmatico (“Vague#7”, “Vague#6”) o più rarefatto e risonante (“Vague#5”, “Vague#8”) il flusso procede con immutato ed avvolgente magnetismo trasportando lungo un tragitto di emozionale esplorazione.

Annunci