emptyset “borders”

[Thrill Jockey Records]

a4126346111_10.jpg

 

Vibranti ed ossessive spirali che si avvolgono in strutture cicliche abrasive disegnando paesaggi  algidi ed oscuri. Prosegue il percorso visionario-concettuale del duo Ginzburg/Purgas che pubblica sotto l’abituale alias Emptyset  un nuovo capitolo della loro traiettoria sperimentale . Registrato dal vivo, il disco è il frutto di una performance il cui flusso è generato attraverso l’utilizzo di strumentazioni analogiche e digitali combinate ai suoni di strumenti a corda e di percussioni pesantemente modificate.

Le trame risultanti dall’intreccio armonico-percussivo, spesso ridotti a brevi frammenti, hanno una matericità esaltata dalla tecnica di ripresa che riesce a cogliere la componente fisica dell’esecuzione incorporando le vibrazioni e refrazioni dei suoni. Dall’incedere marziale e alienante dell’iniziale “Body” fino alle acide frequenze della conclusiva “Dissolve” a regnare è una vena claustrofobica che modella un universo postmoderno in cui ritmiche ipnotiche di derivazione arcaica (“Border”, “Ground” ) si alternano a ruvide persistenze cariche di deflagrante tensione (“Across”, “Axis”).

Non c’è un attimo di tregua lungo la mezz’ora abbondante di  “Borders”, lavoro capace di mantenere una sua autonomia anche distante dalla performance che lo ha generato. Da assumere tutto d’un fiato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...