david evans “suddenly woken by the sound of stillness”

[flaming pines]

David Evans art.jpg

Spostarsi attraverso territori reali o immaginari ha la capacità di definire traiettorie emotive all’insegna del fascino della scoperta. È un tema ricorrente nel mondo dell’arte quello del viaggio, inteso come moto fisico o come esplorazione interiore,  spesso incentrato sull’importanza del tragitto compiuto piuttosto che sulla meta raggiunta. Parte da questo  presupposto David Evans per dare vita attraverso I tre capitoli di “Suddenly woken by the sound of stillness” alla sua personale mappatura sonora di un viaggio lungo la linea transiberiana risalente ad alcuni anni fa.

Il rumore del treno che avanza sulle rotaie è l’elemento conduttore che informa la narrazione riprendendone le variazioni determinate dalla mutevolezza del percorso che scandiscono il flusso plasmando una scansione dinamica multiforme ed incostante. È un incedere cullante e ipnotico, che gradualmente lascia scivolare verso una dimensione onirica nella quale si dischiude un universo colorato dai riverberi ambientali catturati. Un vago torpore, tipico compagno di viaggi solitari, si sprigiona costantemente determinando una costante sensazione di vivere sulla soglia dell’incoscienza vigile, sospeso tra il movimento e i ricordi ad esso connessi.

Un diario di bordo incisivo, scritto utilizzando in modo minuzioso un vocabolario essenziale e circoscritto.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...