anthéne “orchid”

[sound in silence]

anthéne - orchid.jpg

Un’oasi accogliente nella quale lasciare scorrere libero lo sguardo alla ricerca di una fragile bellezza rigenerante. È un immaginario di ispirazione naturalistica  che si sprigiona dalle trame che compongono il lavoro di Anthéne, progetto solista di Brad Deschamps .

Avvolgenti e soffici bordoni si dipanano leggeri generando meditative ed evanescenti visioni. ”). Il suono etereo e sinuoso si espande vaporoso riportando alla mente il moto ipnotico di gocce che si espandono in placidi cerchi su una superficie immobile di acqua cristallina. Tutto risulta pervaso da una forza ristoratrice sia quando le modulazioni sono dominate da una morbida luce calda (“Fauna”, “The laughing heart”), che quando a tratti tutto risulta velato da una tenue increspatura di ombre tutt’altro che compatta (“Reflected light”, “Frozen path).

“Orchid” definisce un lungo abbraccio cullante al quale abbandonarsi senza riserve, una flessuosa scia emozionale attraverso una temporalità sospesa capace di cancellare ogni frenesia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...