james maloney “gaslight”

[moderna records]

cover.jpg

Paesaggi sconfinati invasi da una calda luce avvolgente, scorci emozionali dai quali si propaga un senso di inscalfibile serenità. È un pianismo ricco e dalle sfumature ampie ad emergere dal lavoro d’esordio di James Maloney, un lessico che partendo da coordinate di fragile minimalismo si espande verso orizzonti cinematici definiti da un prezioso e misurato apporto dell’elettronica e dal sapiente contributo di ulteriori strumenti quali tromba vibrafono e glockenspiel.

Attraverso l’attenta fusione degli elementi in gioco, il giovane musicista formatosi alla prestigiosa Università di Oxford costruisce una delicata sequenza di suggestive fughe verso immaginarie oasi di delicata serenità. I fraseggi del suo strumento si stagliano costantemente al centro delle composizioni assumendo la forma di vibranti danze dall’incedere torrenziale (“Seascape”, “Blink”) o essenziali tessiture intrise di malinconico romanticismo (“Gaslight”, “Afterglow”), riuscendo a tratti a diluirsi aprendosi verso momenti di maggiore coralità (“Gambetta”).

Ciò che ne risulta è uno scenario di soluzioni vario ed avvincente che riesce ad assorbire in maniera efficace suggestioni  appartenenti a linguaggi differenti capaci di rinnovare attraverso la contaminazione  un linguaggio sempre più vittima di una sterile ridondanza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...