monty adkins “a year at usher’s hill”

[eilean]

a3603226445_10.jpg

Visioni e ricordi che si fondono in un viaggio fatto di tessiture eteree fortemente evocative. È un percorso emozionale rarefatto ed intenso quello creato da Monty Adkins  a definire il punto 28 della sempre più affascinante mappa  in lenta costruzione della eilean rec.

Sono fragili istantanee dal carattere narrativo accentuato quelle plasmate dall’artista inglese, tradotte in suono da minimali trame di piano dall’incedere sognante e lievemente malinconico (“Alone”, “Before sleep, “Under a luna sky”) o attraverso dense modulazioni ambientali in placida espansione striate da una fine grana e costellate da stille luminose danzanti (“An Eden within”, “Radiant moon”). A tratti questi due elementi si ritrovano fusi in armonioso equilibrio definendo paesaggi cinematici vividi e vibranti capaci di avvolgere attraverso la loro delicata enfasi (“Small steps”, “Ushers hill”).

Emerge nitida la passione di Adkins per le arte visive, così come la sua provenienza geografica , condensata in un flusso immaginifico ed estremamente arioso anche se spesso dal tono crepuscolare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...