yaca “I”

[manjar records/ce chemin est le bon]

Front.jpg

Un’ipnotica immersione in un’oasi di essenziale aura meditativa che si irradia modulata da sporadiche variazioni d’intensità. È frutto di una intensa sessione di improvvisazione la materia che plasma i due lunghi capitoli che sanciscono il debutto di Yaca, progetto che vede riuniti il brasiliano Rodrigo Montoya e il cileno Ignacio Moreno-Fluxà.

Elemento base del suono del duo è l’atmosferico incedere delle modulazione della chitarra di Moreno-Fluxà sulle quali si innestano le minimali tessiture del shamisen di Montoya dando vita ad un flusso denso, privo di vuoti e dagli echi orientaleggianti. La trama risultante si sviluppa gradualmente assecondando un processo in divenire frutto del momento, capace di generare una struttura in lenta ma costante mutazione che in “Vertigo” conduce verso un centro convulso in improvvisa ascesa che gradualmente si spegne e che in “Power” si snoda su un tracciato crepitante e straniante.

Due percorsi dagli esiti differenti che introducono possibili soluzioni di una formula dalle potenzialità tutte da esplorare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...