enrico coniglio “Aʻā”

[sonospace]

a1995539425_10.jpg

Visioni di un’isola condensate in due racconti accomunati dalla consistenza materica evidente. Ci racconta due aspetti notevolmente differenti di Lanzarote Enrico Coniglio, utilizzando il suoni del territorio stesso ricombinati assecondando le sensazioni ad esso riferite.

“Famara” è l’essenza del margine, della fascia in cui il mare si scontra con la terra sprigionando un’energia in costante deflagrazione. Il suono è denso, impenetrabile, modulato nella sua intensità da un vento invisibile eppure percepibile. È la natura che domina celebrando la sua potenza e annullando ogni traccia umana.

“Teguise” con la sua crepitante tensione conduce verso l’interno, distante dal primeggiare degli elementi che qui risultano sovrastati  da suoni artificiali che riconducono alla durezza della civiltà. Il flusso è accidentato, irregolare e saturo di profonde asperità.

Essenziale, tattile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...