SoWhat

himmelsrandt “4 moments & rain”

Annunci

[unperceived records]

Attimi di struggente malinconia condensati  in delicati flussi emozionali. Sono melodie di chiara derivazione classica quelle tessute da Peter Honsalek aka Himmelsrandt nel suo nuovo lavoro composto da un piccola sinfonia in quattro atti e dalla riproposizione rivisitata del suo EP “Rain”.

I cinematici intrecci armonici modellati dal musicista tedesco ruotano attorno fluenti fraseggi di pianoforte e viola che ne costituiscono l’elemento fondante, elegantemente rifinito attraverso l’utilizzo di ulteriore strumentazione acustica ed un uso discreto di componenti sintetiche evanescenti.

Incentrato sulle sensazioni agrodolci della stagione corrente, “4 moments” delinea un palpitante percorso tra meditabonde derive dominate dal dialogo avvolgente tra i due strumenti principali che in “End of all life” viene maggiormente ibridato da modulazioni elettroniche e marcate pulsazioni e raggiunge il suo apice nostalgico nella conclusiva “Levitating”.

Atmosfera affine permea la seconda metà del disco le cui tracce virano verso una narrazione più leggera e sinuosa perdendo parzialmente l’accentuata enfasi fin qui dominante.  Unica eccezione è costituita da “Rain”, dolente danza che ripropone amplificato il tono caratterizzante la prima parte.

Raffinata e coinvolgente, la scrittura d Honsalek ha il pregio di saper conquistare con immediatezza e seducente fascino.

Annunci