unsichtbar “erlebnis”

[acr]

cover.jpg

Inquiete visioni che giungono sfocate attraverso le trame di una foschia impenetrabile. È una distesa dai toni grevi e dalle atmosfere cupe quella definita dalle granulose trame atmosferiche modellate da Unsichtbar, enigmatico progetto sonoro peruviano che giunge al suo debutto dopo la pubblicazione di un brevissimo ep a metà anno.

La stringata apertura affidata ad “Ouvertüre” proietta con forza ed immediatezza in un evanescente universo fatto di basse frequenze oscure e acute risonanze in distorsione che permeano totalmente il sotterraneo galleggiare della successiva “Tokio” prima di trovare i rinfrancanti squarci melodici che si insinuano tra le tessiture di “Mensch”, che vede la collaborazione di Sergio Díaz De Rojas, e quelle di “Junges libespaar” introducendo tagli di intensa e calda luminosità. Le crepitanti e sottili movenze di “Das meer” riportano verso l’iniziale deriva  esistenziale confluendo nelle scabrose frequenze  di “An der zeit ertrinken”, plasmata con l’aiuto di Lee Yi e alle cui atmosfere dolorose la traccia rimanda, prima di smorzarsi nel placido dilatarsi di “Nach dem sturm” e nella cullante modulazione della conclusiva “Nachspiel”.

Un viaggio dai tratti onirici che lentamente conduce attraverso una notte apparentemente senza fine alla ricerca di un nuovo giorno che tarda ad arrivare per dare consistenza all’invisibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...