poppy ackroyd “resolve”

[one little indian records]

cover_1509653008605558.jpg

Luminose danze che incedono con grazia e vaporosa leggerezza. Continua a sviluppare ed estendere le coordinate del suo neoclassicismo ibrido Poppy Ackroyd e lo fa pubblicando un nuovo lavoro, che ancor più del precedente “Feathers”,  esplora armonie sempre più frutto di una ricercata coralità che questa volta si avvale dell’ulteriore contributo di musicisti quali Manu Delago (hang), Mike Lesirge(clarinetto, flauto) e  Jo Quail (violoncello).

L’attenta combinazione di tali apporti con le sue melodie pianistiche, derivanti dal sempre crescente utilizzo di tecniche estese di esecuzione e registrazione, e minuti inserti elettronici plasma un universo melodico gradualmente più distante dalle trame essenziali degli esordi, convergendo verso la creazione di un immaginario brillante e ricco di sfumature. Nel corso dei tre quarti d’ora dell’album si susseguono progressioni scandite da ritmi definiti da trame percussive estratte dagli strumenti utilizzati (“Paper”, “Resolve”, “Time”) ed emozionali  fughe che lasciamo emergere il carattere enfatico del sinuoso suono degli archi (“Light”, “Luna”, Trains”) a comporre un avvolgente itinerario attraverso paesaggi palpitanti.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...