meanwhile.in.texas + rooms delayed “golden ruins”

[sonorous records]

a1533027653_10.jpg

Densa, consequenziale, inesorabile. È una lunga scia che ripercorre la certezza del cerchio perfetto chiamato vita il frutto della prima collaborazione tra Angelo Guido (meanwhile.in.texas) e Vincenzo Nazzaro (Rooms Delayed), un tracciato crepitante che traduce in suono il portato emozionale di una navigazione sempre inedita e unica nelle sfumature eppure cadenzata da tappe imprescindibili e ricorrenti.

Fondendo i propri sguardi in un’unitaria visione condivisa, i due artisti disegnano un magmatico percorso fatto di nebbiose espansioni che si dilatano reiterandosi come respiro vitale e impenetrabili distese granulose tendenti all’assolutezza del rumore bianco modulate da ribollenti increspature e ruvide frequenze di intensità variabile. Dalla gravida e vaporosa tensione  dell’origine (“Ascension”), attraverso differenti stadi  che vanno dall’amniotico galleggiamento in persistenze tese e scabrose (“Fetus”, “Hope”, “Bleakness”) all’ipnotico incedere di ossessive maree stranianti (“Faith”, “Decay”), si giunge al gelido ed oscuro soffio dell’ultimo atto (“Descension”) che segna  la definitiva disgregazione sensoriale che conduce verso insondabili misteri.

Ciclicità immersiva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...