neraterrae “the NHART demo[n]s”

a4067194423_10.jpg

Un universo sotterraneo impenetrabile alla luce in cui si aggirano sinistre ombre come riflessi di un incubo senza fine. Si rivolge al proprio passato Alessio Antoni per definire l’inizio di un nuovo corso, ripescando le tracce lasciate nel 2009 a firma NHART.

Cupe fluttuazioni, frequenze profondamente scabrose e oblique persistenze si combinano generando sulfurei effluvi che si espandono a definire postmoderni paesaggi alienati nei quali immergersi in balia di ribollenti vapori asfissianti (“End”) o algide tormente ossessive (“The gift of blindness”), che a tratti rimangono fugaci schegge indefinite (“Core”, “Night visit”, “Deeper down”).

Una narrazione frammentaria dalle atmosfere coese che trova il suo apice nel dittico anonimo in cui parzialmente l’oscurità si stempera lasciandosi permeare da inattese trame melodiche.

Annunci

Un pensiero su “neraterrae “the NHART demo[n]s”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...