Una Selezione TRISTE© #17

a cura di TRISTE© – Indie Sunset in Rome

10648232_447183495436057_8508890659538617632_o

Da Febbraio, recuperiamo il bel disco di Montero (non il difensore uruguaiano) tra pop e psichedelia. Sempre con un deciso tocco malinconico, come nella splendida Running Race.

Montero – Running Race

 

Patrick Jeffords ha avuto molte collaborazioni interessanti (tra cui spicca quella con Toro Y Moi). Qui, a nome Kid Trails ci fa conoscere il suo lato solista e un po’ lo-fi

Kid Trails – Calm Down

 

Rimanendo in tema lo-fi, ci spostiamo sul nuovo album degli Hovvdi. Da Austin proseguono, anche in questo secondo lavoro, con il loro bedroom pop dalle forti influenze 90’s.

Hovvdy – Petal

 

Haley Heynderickx è una nostra vecchia conoscenza. Di lei vi avevamo infatti parlato tempo fa ed avevamo anche avuto il piacere di vederla dal vivo a Roma. Una voce importante per un cantautrice capace di scrivere ottime liriche ed ottima musica. Ora è uscita con il suo debut, I Need To Start A Garden, dove tra le “cupezze” a cui ci aveva abituato spicca anche la più solare Oom Sha La La

Haley Heynderickx – Oom Sha La La

 

Indie-pop ai massimi livelli. Questa è la garanzia data dall’incontro tra Joe Moore e Maddie Dobie: I The Yearning escono con il nuovo mini album Take Me All Over The World

The Yearning – How Do You Make Somebody Fall In Love?

 

Ancora una “vecchia” scoperta di TRISTE©. Effettivamente Ruby Mckinnon ha soli 19 anni, ma di lei vi avevamo già parlato quando, solamente 15enne, avava colpito le nostre orecchie con due suoi ottimi EP. Ora arriva al secondo album, Baby Teeth, come sempre mescolando perfettamente lo “spleen” giovanile con una disarmante maturità.

Flower Face – Honey and Milk

 

Il collega di Justin Vernon torna con un nuovo album solista fatto di un folk delicato e melodico capace di riscaldare l’ascoltatore.

S. Carey – More I See

 

I Why Bonnie arrivano da Austin e mettono insieme bedroom pop e attitude shoegaze. Made Of Paper, brano che apre il loro ultimo EP saprà portare una ventata di freschezza già dal primo ascolto.

Why Bonnie – Made Of Paper

 

Il pop-rock dai colori retrò di Anna Burch

Anna Burch – Tea-Soaked Letter

 

Chiudiamo con la nuova traccia del maestro Jon Hopkins, che a Maggio farà uscire un nuovo album.

Jon Hopkins – Emerald Rush

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...