amuleto “acre”

[eilean]

cover.jpg

Correnti risonanti che muovendosi su autonome traiettorie si intersecano generando nuclei narrativi obliqui e spiazzanti. Nuovo punto sulla mappa eilean, la terza opera del duo formato da Francesco Dillon e Riccardo Dillon Wanke costruisce un articolato percorso privo di punti di riferimento attraverso ambientazioni convulse e ribollenti che con la loro indefinitezza richiamano palesemente  i riferimenti letterari a cui si ispirano.

Lasciandosi guidare da vibranti tracce ambientali raccolte tra Bolivia, Messico e India, i due musicisti plasmano una serie di convulsi tracciati elettroacustici, spesso dominati da accostamenti dissonanti, capaci di produrre un costante disorientamento e un senso di incombente alienazione. Pur emergendo sempre i tratti di una realtà riconoscibile, l’atmosfera è indissolubilmente incline ad una sensorialità allucinata che fluisce sotto forma di frequenze stridenti dall’andamento solo a tratti più regolare, ma generalmente modulate secondo tracciati scabrosi che ascendono fino a divenire convulsi vortici ossessivi.

Un escursione tutt’altro che agevole lungo territori accidentati capace di aprire magnetici varchi verso un’inafferrabile dimensione priva di margini netti ed identificabili.

Annunci

Un pensiero su “amuleto “acre”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...