lake mary “koda”

[eilean]

a1169455797_10

Un andare senza sosta alla ricerca di immaginifici territori, esplorati e svelati spesso attraverso visioni  condivise. A tre anni esatti da “and the birds sing in chorus first” torna a marcare un punto sulla costellazione eilean Chaz Prymek aka Lake Mary e lo fa conducendoci lungo un itinerario costruito nell’arco di anni trascorsi in viaggio e scanditi dalla sintonia con altri artisti incontrati lungo il cammino.

Da tale sinergia, assente soltanto in “Meanwhile” e “Wasatch”, hanno origine torrenziali flussi armonici che ancora una volta dipingono estesi scorci atmosferici nei quali perdersi placidamente, paesaggi emozionali resi attraverso incastri simbiotici (“Wolf’s Creek”, “So Long Truman”) o evanescenti interpolazioni (“Goya”). È un navigare tra essenziali trame riverberanti e progressioni dalla densità dirompente che in modo cangiante conducono fino alla meditabonda quiete dell’estremo ovest (“…And Further West”).

Il viaggio seducente di una chitarra sempre pronta ad incantare, anche quando sembra che tutto sia già stato detto. Suono per sognatori erranti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...