adriano zanni “siamo quasi tenebra”

tenebra

Una terra dal fascino oscuro e penetrante, un corpo che la attraversa, una mente che la introietta spinta dalle pagine di un libro che la racconta, occhi che traducono il sentire in immagine e anima che trasforma in suono la memoria. “Siamo quasi tenebra” non è un disco, non lo è fisicamente visto che si concretizza come pen drive usb e non lo è concettualmente. L’opera ideata e realizzata in soli 20 preziosi esemplari da Adriano Zanni è infatti molto di più.

Il viaggio costruito dall’artista romagnolo è suono da vedere e immagine da ascoltare, andamento simbiotico tra mezzi differenti che procedono all’unisono restituendo i tratti di un luogo al tempo stesso magnetico e ostile. Le quattro dilatate tracce, costantemente in bilico tra l’evanescenza di un algido soffio informe e la profondità di cupi riverberi che ne scandiscono l’espandersi, trovano perfetta assonanza nelle visioni monocromatiche che legano la glaciale vaporosità del bianco alla solida matericità del nero, opposti che qui più che altrove diventano componenti imprescindibili per raccontare un paesaggio prepotentemente proiettato verso uno spietato processo di interiorizzazione.

siamo quasi tenebra 17

Un’inquietudine seducente si sprigiona dal fluire delle dense nebbie droniche la cui persistente oscurità è scalfita da aleggianti frammenti di frequenze luminose che disegnano i tratti di un itinerario dai margini sfocati ed inafferrabili. Così come gli scorci catturati si presentano come istantanee dai dettagli violentemente nitidi a cui si contrappone un orizzonte celato, il magma risonante scorre grave verso una meta che rimane incerta, spegnendosi gradualmente senza definire un approdo e lasciandoci in balia di un assordante silenzio.

siamo quasi tenebra 13

Immaginifici tracciati paralleli in cui perdersi per ritrovarsi con pienezza.

 

Annunci

Un pensiero su “adriano zanni “siamo quasi tenebra”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...