Ian Nyquist “Cuan”

[eilean]

Sbiadite impressioni che lentamente assumono forma concretizzandosi in liquide visioni di profonda vividezza. Ci conduce a nord il punto 61 sulla mappa eilean alla scoperta di evocativi scorci situati sulla costa irlandese, luoghi cari a Ian Nyquist tanto da divenire fonte di ispirazione di placide escursioni sonore per la prima volta cristallizzati in una pubblicazione fisica.

Costellate da risonanze armoniche che riverberano su nebbiosi fondali generati dal connubio di ruvide frequenze sintetiche e profondi echi ambientali, le derive plasmate dall’artista irlandese configurano algidi paesaggi sensoriali intrisi di insondabile mistero che si sviluppano gradualmente senza giungere ad una definitiva cristallizzazione. Scarne stille pianistiche scandiscono un incedere cauto lasciando immaginare un accorto susseguirsi di passi che si muovono incerti lungo traiettorie abituali eppure sempre  pronte a dispensare dettagli inediti delineando un processo di costante riscoperta al quale abbandonarsi totalmente.

Un affascinante perdersi alla ricerca di un approdo accogliente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...