Una Selezione TRISTE© #24

a cura di TRISTE© – Indie Sunset in Rome

10648232_447183495436057_8508890659538617632_o

Risvegli in Pi Ja Ma dalla Francia. Raffinatissime melodie pop per una artista ancora non molto conosciuta che rivedremo presto in Italia.

The Dream Of The Red Sail è un disco ottimo. Daniel Land ci guida in un viaggio fatto di sonorità dream pop e shoegaze, a cavallo tra malinconia e lampi di ottimismo.

Steve Gunn ci racconta da dove viene (e dove sta andando) con il suo nuovo album, The Unseen in Between.

Il ritorno dei Deerhunter non ha convinto tutti quanti. Secondo noi il disco è pieno di ottimi pezzi, e sicuramente merita un ascolto attento.

Forse è troppo presto per fare classifiche. Ma noi una posizione la assegniamo già.

Grazie alla bravura di Hollie Fullbrook.

“Facile facile” e tanto bello il debutto dei Tallies.

Il nuovo album di William Tyler (ex Lambchop e Silver Jews) è una vera gemma da non lasciarsi scappare

La aspettavamo tutti da tempo e Sharon Van Etten, pur cambiando stile e sonorità, non ci ha per nulla deluso.

I Delines e il loro country soul. Classico, caldo e confortante.

Lasciatevi trasportare in un tempo lontano (e un po’ inquietante) da Fog Lake e il suo Carousel

Chiudiamo con Antonio Raia e il suo free jazz, per aprire nuovi orizzonti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...