Robert Farrugia “Adrift”

[ARCHIVES]

Scarno ed impervio eppure quieto e conciliante. È  un universo sonoro in cui si riversano istanze differenti, a volte antitetiche, quello dipinto da Robert Farrugia, musicista maltese che giunge con “Adrift” alla pubblicazione del settimo capitolo del suo percorso artistico.

Combinazioni elettroacustiche che accostano vaporose stratificazioni sintetiche a calde stille armoniche informano le nove derive sensoriali del lavoro, evocative scie che si espandono ariose trovando spesso il sostegno di scansioni ritmiche dall’intensità variabile e dall’incedere discontinuo che ibridano un iniziale sommarsi di evanescenti bordoni. Attraverso le dense fluttuazioni ambientali  così costruite si fanno largo frammentarie linee melodiche che conferiscono una marcata vena onirica ad un fluire meditabondo che si apre come vivido sguardo su un territorio di incontaminata bellezza.

Un placido errare tra vibranti paesaggi emozionali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...