Bruno Bavota “RE_CORDIS”

[Temporary Residence Ltd.]

Tornare sui propri passi per tracciare un parziale bilancio e cercare nuovi spunti da cui ripartire ampliando i propri orizzonti. È un percorso artistico sempre più consolidato e segnato da continue conferme quello di Bruno Bavota, una traiettoria ascendente che conduce il musicista napoletano alla sua prima pubblicazione per una delle più pregiate etichette indipendenti americane.

Registrato in presa diretta nell’arco di un unico pomeriggio, “RE_CORDIS” ripercorre le tappe salienti di una produzione che ha visto costantemente come elemento centrale del processo compositivo un profondo portato emozionale man mano reso più vivido da una maggiore consapevolezza che ha consentito a Bavota di affinare ed estendere il suo lessico disco dopo disco.

Dalla malinconica semplicità di “If only my heart were wide like the sea” e “Les nuits blanches” alla calda irruenza di “Mediterraneo”, fino alle sognanti fughe di “Passengers” e “Out of the blue” si delinea un’evoluzione stilistica che ha gradualmente inglobato nelle melodie di pianoforte e chitarra arrangiamenti di archi e misurati riverberi elettronici costruendo un universo sempre più denso e ricco di sfumature. Un itinerario in perenne mutamento le cui prossime possibili coordinate da esplorare vengono suggerite dalla marcata percussività di “The night of” e dall’accentuata ibridazione sintetica di “Moving clouds”, le due composizioni inedite che completano questo intenso tuffo nella memoria a cuore aperto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...