Fabio Orsi “Il Vento Disperderà la Schiuma”

[Boring Machines]

Elegia dell’addio. È un unico piano sequenza che scivola via quasi impercettibile a segnare il distacco da quel Nord in cui aveva trovato rifugio Fabio Orsi, una scia risonante che si dilata dolente trasformando il presente in un passato che ancora riverbera mentre il ritorno è già compiuto.

Tralasciando le frequenze elettroniche che caratterizzano le sue più recenti produzioni, il musicista pugliese ritrova per questo suo ultimo atto berlinese la pienezza espressiva della persistenza finemente modulata, dell’eco espansa che nel suo placido variare definisce un torrente immaginifico attraverso cui  dare intangibile forma alle sensazioni di un momento di svolta. Utilizzando la chitarra come generatore di impalpabile materia da trattenere e lasciare aleggiare fino alla sua completa dissolvenza, Orsi plasma un’aerea traiettoria fatta di ottundenti accumuli di riflessi algidi che lentamente e gradualmente si sciolgono per giungere ad una ritrovata accogliente luminosità.

Un ultimo frammento che ha la profondità dell’istante infinito in cui l’adesso diviene vivida memoria.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...