Otto Solange “шон”

[eilean]

Correnti contrastanti che si incrociano sprigionando convulsa energia di volta in volta proiettata verso prospettive differenti. Sta per giungere al suo completamento la sempre più sfaccettata mappa ambientale costruita dalla eilean rec. e lo fa arricchendosi di un punto straniante ed inatteso definito dal suo stesso creatore Mathias Van Eeclo, qui celato sotto la denominazione Otto Solange.

Non si tratta di un nuovo inizio, ma di un episodio isolato che raccoglie materiale sonoro plasmato dal musicista francese durante il biennio 2013/2015, periodo della sua vita scandito da molteplici cambiamenti di cui le dodici tracce del lavoro offrono pirotecnica testimonianza.

Incastrando in modo spesso spigoloso e tutt’altro che liquido sequenze ridondanti e ritmiche irregolari, senza ricorrere all’ausilio di mezzi informatici e manipolazioni sintetiche, Van Eeclo dà vita ad un universo sonoro obliquo e spiazzante per chi ha conosce le sue passate produzioni. Attraverso strutture accidentate definite da modulazioni elettroniche interpolate da campioni estratti dalla propria collezione di dischi quel che ha origine è una caleidoscopica sequenza di indefinite narrazioni che rinunciano a tratti di coerenza a favore di una libera esternazione di emozioni mutevoli.

Tra frequenze nervose, frammenti melodici e pulsazioni decostruite si procede alla scoperta di un territorio risonante surreale a cui probabilmente non sarà più consentito l’accesso, un viaggio unico da trasformare in memoria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...