Nymphalida “Assenza”

[Sounds Against Humanity]

In cammino attraverso una distesa di abbagliante foschia, alla ricerca di un’essenza perduta. È una marea sensoriale in costante e lenta mutazione ciò che ha origine dalla nuova traiettoria sonica firmata Nymphalida, un moto interiore sinuoso e altalenante che lo sguardo fotografico di Pietro Bianco traduce in indefinite visioni prive di orizzonti certi.

Tra un’eterea nebbia di vaporose modulazioni sintetiche, come vaghi punti di riferimento, emergono cristalline stille armoniche, echi ambientali e spettrali scie vocali che tracciano silenti percorsi verso un’inconsapevole meta. È un incedere accorto scandito da cristallini riverberi liberi di espandersi nel fondale perennemente evanescente eppure mai identico a se stesso, che plasma un territorio dalle sfumature cangianti che si evolve dalla placida rarefazione di “Nubi di cenere” all’oscura densità di “Threnos”, dalla drammatica gravità di “Via del ritorno” all’arioso soffio di “Luce (un nuovo inizio)” che chiude il tragitto proiettando verso una profondità finalmente nitida.

Un lenta discesa dentro la propria anima.   

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...