Alessandro Barbanera “In the middle of the path”

Un respiro profondo, un lungo attimo di riflessione prima di ricominciare l’accidentato viaggio chiamato vita. Intimo ed inquieto è il tragitto che Alessandro Barbanera ci offre nel suo “In the middle of the path”, traiettoria biografica di fluenti paesaggi emozionali pervasi da suggestioni letterarie e forbiti riferimenti classici.

Densi vapori in graduale espansione si innalzano costruendo sature istantanee che danno forma ad universo sensoriale al tempo stesso coerente e sfaccettato, specchio di un’interiorità in tumulto che si addentra tra il peso della caducità del tempo, l’oppressione dell’appartenenza ad un tessuto sociale stritolante e i riflessi di una condizione umana che tende sempre più all’affrancamento dalle passioni. Ognuno di questi moti viene trascritto come atmosferico flusso di modulazioni droniche finemente cesellate, compatto torrente risonante costellato da minute frequenze in filigrana che ne scandiscono l’incedere, che si muove tra territori algidi, ostili profondità interiori ed oscuri echi hauntologici fino a riversarsi in una terminale distesa sonica priva di margini in cui immergersi alla ricerca della quiete perduta.

Avvolgente percorso tra le pieghe di un’anima che contempla se stessa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...