James Murray “Embrace Storms”

[KrysaliSound  / Slowcraft]

Il pensiero che insegue la quiete mentre l’anima si abbandona al tumulto. È un turbine controllato che si svela lento e graduale, originato da una dicotomia emozionale profonda,  quello plasmato da James Murray nel suo ultimo lavoro, sinuosa traiettoria bipartita che sancisce la prima collaborazione tra la sua Slowcraft e la Krysalisound di Francis M. Gri, artista affine con cui di recente ha pubblicato l’affascinante “Remote Redux”.

Si dipana inizialmente lento e vaporoso il torrente sonico modellato dal musicista inglese, scandito a tratti da flebili pulsazioni e attraversato da una vena di inquietudine che si rivela in filigrana senza mai giungere in primo piano. È la mente che gestisce il vortice sensoriale innescato da un presente convulso ed ombroso mantenendo il costantemente mutevole incedere fluido e pacato fino in fondo al primo movimento.

Da qui in poi il tracciato risonante segue l’irruenza del cuore divenendo accidentato e parzialmente ruvido, interpolato da frequenze che hanno il sapore del battito vitale reso irregolare dall’arrivo imminente di una tempesta qui soltanto annunciata. Tensione e turbamento si sprigionano costantemente dalle modulazioni cesellate riverberando indissolubili fino ai conclusivi rintocchi che chiudono questa controllata spirale di sentimenti in perpetuo conflitto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...