Luca Longobardi “The Yard Sale”

La vita accade e il suo riflesso sono le emozioni generate dal suo fluire, sensazioni che a volte diventano suono per essere offerte a chi vuole parteciparne. Tale afflato si espande dalle trame del nuovo viaggio in musica disegnato da Luca Longobardi, lucente caleidoscopio melodico pervaso da disarmante immediatezza.

Immersi in un oceano cangiante, in bilico tra palpitanti progressioni (“Medussa”, “Dodicina”) e morbide distese cariche di struggente malinconia (“La prima ora”, “That very moment”), che a tratti si alternano all’interno della medesima traccia (“Keon”), è sempre nella voce del pianoforte che si ritrova il faro pronto a fare da riferimento nel turbine dell’avvolgente e vorticosa emotività espressa dal musicista calabrese, cardine che sempre più spesso viene ibridato da fragili tessiture sintetiche e flebili echi ambientali che ne amplificano il portato sensoriale.

È un andare cullante, ricco di variazioni cromatiche e sfumature, un susseguirsi di preziosi momenti che con elegante semplicità si imprimono nel profondo dell’anima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...