dramavinile “zero”

[manyfeetunder]

Uno sguardo cauto che si muove attraverso una densa nebbia costruendo paesaggi immaginari flebilmente suggeriti dallo scenario reale. È un vagare vaporoso ma marcatamente tattile ciò che scaturisce dalla nuova traiettoria sonica cesellata da Vincenzo Nava sotto l’abituale alias dramavinile, una deriva vibrante in cui veglia e sogno si fondono e confondono divenendo piano sincronico.

È sempre la voce della chitarra ad essere il faro che guida, l’elemento cardine da cui scaturiscono i nove anonimi scenari di questa meditabonda traversata sensoriale, interpolato costantemente da risonanze ambientali e ruvide frequenze capaci di conferire avvertibile matericità ad un andare spesso silente.  È materia elettroacustica vitale, in continuo divenire, che Nava plasma generando un mutevole torrente risonante che si nutre del susseguirsi di crepitanti armonie luminose (“I”, “III”) e frangenti crepuscolari (“IV”, “VIII”) fino ad approdare a frementi visioni dissonanti densi di inquietudine (“V”, “VII”).

Un’immersione profonda in un universo emozionale vivido ed ammaliante in cui ogni stilla risuona preziosa come un tocco unico ed irripetibile. Avvolgente illusione ipnagogica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...