Salvo Asero “Spiritual Panelle”

[Golden Catrame]

Un meditabondo vagare tra ariosi paesaggi dipinti con tratti essenziali di sapore impressionista. Dopo una nutrita serie di militanze all’interno di varie formazioni catanesi, giunge al suo debutto solista Salvo Asero e lo fa confezionando un contemplativo viaggio in musica intriso di lieve e vagamente lisergico romanticismo.

Adagiate su soffici fondali sintetici quasi interamente affidati al solidale Giulio Penna aka Pelio, le placide trame chitarristiche tessute dal musicista siciliano costruiscono sognanti fughe attraverso quieti territori dominati da un’aura morbidamente nostalgica. Un incedere cauto che a tratti diviene fin troppo quieto e fluente, ma che recupera nuova linfa nei suoi tratti più obliqui e dissonanti (“In a damp place”, “Flying rhubarbs”, “Through a glass darkly”) e sa condensarsi in brevi gemme di maggiore intensità (“Aspasia’s dream”).

Un esordio che indica una rotta atmosferica ed accattivante da percorrere alla ricerca di una maggiore compiutezza che ne esalti appieno le potenzialità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...