Elnath Project “Feedback Works”

[Humanhood Recordings]

Dense spirali di tagliente suono che mesmeriche si propagano accogliendo la virtù dell’errore e la fortuita fertilità del caso. Con sempre vivida l’immaginifica lezione scelsiana, prosegue il solitario itinerario di ricerca risonante condotto da Alessandro Ciccarelli sotto lo pseudonimo Elnath Project  giungendo, a distanza di un anno e mezzo dal suo primo capitolo, alla sua seconda pubblicazione affidata  alla label americana Humanhood Recordings.

Palesemente ispirato dalla pionieristica visione di Éliane Radigue e dai suoi studi sulla forza espressiva dei feedback, l’artista romano elabora una personale escursione in un ruvido universo generato dalla reiniezione del segnale digitale, avvalendosi unicamente dell’ausilio di un mixer audio e un numero esiguo di effetti.

Attraverso la parziale gestione e modulazione di questo prolungato e complesso cortocircuito privo di soluzione di continuità, Ciccarelli modella undici inquieti paesaggi definiti da sature vibrazioni che dischiudono un immaginario oscuro ed enigmatico. Dall’alternanza di espanse traiettorie dall’andamento più coeso e brevi frammenti dallo sviluppo più ostico ed accidentato ciò che prende forma è un allucinato viaggio all’interno delle ipnotiche potenzialità di un suono in bilico tra algida persistenza, granulosa interferenza e graffiante rumore. Una intensa discesa riservata ad esploratori impavidi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...