Fallen “of memories and hopes”

[ROHS! RECORDS]

Ripensare se stessi per avere piena percezione della propria vita. È ancora una volta dalla sosta e dall’isolamento che tra linfa il viaggio sonico di Lorenzo Bracaloni sotto lo pseudonimo Fallen, percorso che dopo la coinvolgente immersione intimista di “The World Outside” assume la forma di un flusso narrativo che ripercorre la lunga settimana di un uomo che riflette sul proprio posto nel mondo.

Ancor più cinematica, anche se meno ammaliante ed evocativa della precedente traiettoria pubblicata ad inizio anno, questa nuova trama risonante proposta da Bracaloni conduce verso orizzonti altrettanto riflessivi definiti da un’altalenante tessitura di dinamiche sequenze pulsanti (“The Awakwening”, “Taking A Walk By The River”) e placide distese atmosferiche (“Room With A View”, “Cloud Never Lies”) a tratti velate da morbida inquietudine (“The Man I Am”, “Empty Streets”).

È uno scorrere cauto di suoni che a tratti hanno preminente il sapore di un tempo trascorso e il cui punto di forza risiede nel  coeso sviluppo di una visione chiara e compiuta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...