Ben McElroy “Home Diaries 028”

[whitelabrecs]

Una fitta nebbia che si dirada lasciando fluttuare lieve, il caldo abbraccio del sole. Insegue un orizzonte sereno, specchio di un ostinato ottimismo, la breve traiettoria risonante cesellate da Ben McElroy nel suo breve contributo alla serie Home Diaries realizzata da Whitelabrecs durante il recente periodo di imposto isolamento, un confortevole approdo che infine sembra sfuggire.

Nutrendosi ancora una volta del fecondo connubio di saturi vapori ambientali che si espandono lenti e delicate trame armoniche acustiche intrise di rimandi alla tradizione, il musicista d’istanza a Nottingham disegna la personale visione di questo complesso momento storico definendo un altalenante tracciato in bilico tra oscuri presagi  e meditabonda quiete bucolica.  

Un viaggio profondamente introspettivo tra territori incantati, a tratti resi vividamente tangibili (“Oakwood, I Think It Is”), che infine si diluiscono in una conclusiva deriva carica di gravida indeterminatezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...