Andrea Ricci “Aminoacidic resonances”

[Love Letters to Sinewave]

Un segnale vitale che viaggia su un asettico fondale, neutra cassa di risonanza per flebili frequenze in dilatata espansione. Spetta ad Andrea Ricci, suo ideatore e curatore, inaugurare le pubblicazione di Love Letters to Sinewave, neonata etichetta che si pone l’affascinante obiettivo di creare accurate cartoline soniche rinunciando alla produzione di supporti fisici contenenti elementi in plastica.

Ispirato al mondo della chimica organica, come apertamente palesato dal titolo, il tracciato modulato dal sound artist molisano, a partire dalla traduzione sonora della risonanza nucleare degli amminoacidi, disegna un’ipnotica navigazione, in un ambiente placidamente saturo, di luminose stille e pulsazioni  regolari mai incalzanti o eccessivamente marcate.

Un’esplorazione silente, da seguire con profonda circospezione, atta a cogliere variazioni microscopiche rese avvertibili  da un virtuoso oscillare che rende percepibile ogni singola risonanza. Suggestiva immersione in un territorio invisibile pazientemente portato alla luce per divenire inedito paesaggio sensoriale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...