Demetrio Cecchitelli   “Nuance”

[Élan Vital]

Prosegue senza sosta l’attività musicale di Demetrio Cecchitelli, sempre più scandita dall’alternarsi di uscite firmate Halfcastle e produzioni a proprio nome. A questo secondo filone appartiene “Nuance”, itinerario ambient dalla forte connotazione autobiografica costruito a partire dalle suggestioni ricavate da uno spazio domestico permeato dai ricordi della sua infanzia.

Attraverso la stratificazione di frequenze diafane e risonanze minuziosamente distillate il giovane sound artist di stanza a Rimini elabora quello che lui stesso definisce “un rituale in cinque atti” intensamente ipnotico e contemplativo. Dall’ossessiva reiterazione di brevi nuclei in bilico tra il minimalismo atmosferico di Harold Budd e l’hauntologia dei loop in disgregazione di Basinski, prendono forma tessiture vaporose intrise di profonda malinconia. Sono volute di suono in espansione che lentamente saturano lo spazio definendolo, correnti sinuose che a tratti (“Nuance 3”) convergono verso territori post-rock cari ai Labradford di “Mi Media Naranja”.

Le visioni risultanti – accostabili per costrutto e struttura alle formulazioni elettroacustiche del suo “Dwell” – sono al tempo stesso nebulose e profondamente vivide, cristallizzazione di spettri interiori incastrati in un territorio privo di definizione temporale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...