Raf Briganti   “VAJRAPANI”

L’oriente e le sue dottrine sono una fonte di ispirazione inesauribile per la realizzazione di itinerari sonori atmosferici legati ad una cultura sempre meno distante. Ad esse – in modo specifico alla disciplina buddista e ai luoghi in cui è diffusa – rivolge lo sguardo Raf Briganti per dare forma ad un nuovo lavoro ancora una volta in bilico tra dark-ambient e drone-music.

Un misticismo dalle tinte fosche disegnato dall’intersezione di modulazioni reiterate, correnti sinuose e campioni di riti e preghiere del Tibet si irradia dalle sette tracce proponendo un immaginario ipnotico sostenuto a tratti da pulsazioni marcate fin qui inedite (“The Buddha’s arrival”). La presenza di risonanze squillanti introduce inoltre una parziale schiarita alle abituali frequenze plumbee predilette dal musicista ligure, predominanti qui nel bordone sotterraneo che struttura “Mandala”.

Affascinante quanto breve, “Vajrapani” fornisce un assaggio di potenziali nuove direzioni da approfondire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...