Henning Schmiedt “Piano Miniatures”

[Flau]

Amore per la melodia espresso attraverso cristalline partiture pianistiche intrise di emozione profonda. Rimane fedele alla propria essenza musicale la produzione in solo di Henning Schmiedt,  cristallizzata in istantanee delicate definite attraverso il dialogo intimo con lo strumento d’elezione e raccolte in un nuovo viaggio curato e pubblicato ancora una volta dalla giapponese Flau.

Immediatezza ed eleganza esecutiva sono il cardine di composizioni  che si sviluppano lievi nutrite da fraseggi essenziali, a tratti amplificati da misurate ibridazioni elettroniche e in un caso soltanto (“Stille nacht”) messi in relazione con le risonanze del violoncello di Jens Naumilkat e i riverberi profondi del contrabbasso di H.D. Lorenz. Tutto risuona profondamente cinematico, mosso dalla volontà di offrire sentimenti intimi sotto forma di narrazioni strumentali semplici quanto accattivanti, lontani dal virtuosismo algido ed inclini a preferire l’esattezza del singolo tocco. Un diario in musica ricco di nostalgica quiete.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...