Michael Vallera “Window In”

[Denovali]

Uno sguardo che fugge lontano oltre una finestra che si affaccia su un immaginario talmente vasto da divenire inafferrabile. È un viaggiare con la mente più che con gli occhi ciò a cui invita Michael Vallera nel suo terzo tracciato sonico, plasmato come sempre per la tedesca Denovali, una densa sinfonia dronica in quattro movimenti proiettata verso nebulosi orizzonti pervasi da strisciante inquietudine.

Nuclei di risonanze chitarristiche vengono manipolate e stravolte dal musicista americano fino a tramutarsi in diluiti vapori in lenta ed inestinguibile mutazione, sature nubi che dalle interiori profondità avanzano su paesaggi urbani che ne divengono emozionale riflesso.

Un lavoro di rimaneggiamento e di ibridazione sintetica che produce ambienti surreali dalla marcata impronta cinematografica, inanellati in una sinuosa sequenza che dalla ruvida apertura della spettrale “Blue Mind” conduce verso il placido, profondo notturno di “Deep Sleeping Exit”, dall’ipnotico incedere finemente modulato da flebili riverberi della title track alla conclusiva sospensione onirica della maggiormente rarefatta “Hours”.

Fedele ad un immaginario ampiamente ed efficacemente espresso fin dal suo lavoro d’esordio, Vallera completa con “Window In” il graduale processo di disgregazione della iniziale matrice pulsante per approdare definitivamente verso evanescenti territori sensoriali in bilico tra realtà ed oscuro sogno.

michael vallera “all perfect days”

[denovali]

a0400544888_10

Suono che si distende sinuoso a comporre opache visioni che aleggiano lievi stagliandosi su un orizzonte languido. Torna a plasmare un nuovo itinerario attraverso evocativi paesaggi emozionali di evidente matrice cinematica Michael Vallera e lo fa dirigendo la sua ricerca creativa verso coordinate inclini ad un evidente processo di sottrazione che vede disgregarsi principalmente ogni matrice ritmica.

Da tale scelta deriva la costruzione di una sequenza di flussi permeati da una vena onirica che emana costante da vaporose fluttuazioni interpolate da elegiache stille pianistiche (“All perfect days”), da trame chitarristiche da cui emergono riverberi inquieti (“In midafternoon”) o che si alternano a distorte frequenze e fraseggi obliqui (“Elon”) e da dense modulazioni scandite da risonanze profonde e melodie ossessive (“Pale watered floor”) o riversantesi in allucinate istantanee inafferrabili (“Stare”).

Un’efficace esplorazione di nuovi indirizzi volta ad ampliare la gamma di soluzioni di un universo sonico ancora in costruzione.

michael vallera “vivid flu”

[denovali]

MichaelVallera_VividFlu.jpg

Una realtà trasfigurata nel suo aspetto fisico ed enfatizzata nel suo portato sensoriale emerge come lenta deriva lisergica dalle cinque tracce che compongono il secondo lavoro firmato da Michael Vallera in veste solitaria che sancisce il suo ingresso nella scuderia Denovali.

Paesaggi che si ricompongono nella memoria come frammenti nebbiosi ed amniotici si susseguono in un flusso inquieto ed obliquo fin dalle trame dilatate e risonanti screziate da flebili ruvide frequenze in secondo piano dell’iniziale title-track. L’atmosfera sembra distendersi nell’onirica linea melodica disegnata dal piano in “Late”, ma è solo un frangente che si riversa in un finale di gravida tensione che introduce l’oscura e caotica spirale di “Pollen Blot” cadenzata da asciutti battiti e dense modulazioni statiche. In “Still Life” il suono vira nuovamente verso ambientazioni vaporose ed irregolari dal sapore enigmatico che riconducono ad una visione tremula e disturbante che diviene ipnotica ed inesorabile fissità nella conclusiva vibrante “Drug”.

Un racconto postmoderno in bilico tra il sogno e la veglia.

The Place Beyond the Pines #20

a cura di sonofmarketing

13128996_10209474915455448_2112345325_o

 

Amuleto. Amuleto è il progetto che coinvolge il violoncellista Francesco Dillon e il multistrumentista Riccardo Dillon Wanke (chitarra, tasiere, elettronica, synths, harmonium). “Acre” è il nuovo album uscito per Eilean Records. Vi proponiamo “Una Aventura Nocturna”.

 

Hilary Woods. La cantautrice e musicista irlandese Hilary Woods, meglio nota per il suo lavoro con i JJ72, ha annunciato il suo primo album solista. “Colt” uscirà l’otto giugno per Sacred Bones. “Inhaler” è il primo singolo estratto.

 

 

Olafur Arnalds. Il ritorno di uno fra i piu grande musicisti viventi. Olafur Arnalds ha pubblicato un nuovo brano intitolato “Re:member”. Ecco il video diretto da Thora Hilmarsdottir.

 

 

Leya. Leya è un nuovo progetto molto interessante che comprende il violinista Adam Markiewicz (The Dreebs e PC Worship) e l’arpista Marilu Donovan (GABI, Eartheater). “The Fool” è l’album di debutto che uscirà a maggio per NNA Tapes. “Sister” è l’ipnotico primo estratto. 

 

 

Earheater. Un altro grande ritorno è quello dell’artista eclettica newyorkese AlexandraDrewchin. Ha annunciato un nuovo album per PAN e ha condiviso il video per un brano del precedente album. “Claustra” mette in evidenza la destrutturazione e il movimento del suono in connessione con le armonie vocali. 

 

 

Kaada. A due anni dalla collaborazione con Mike Patton, il compositore e musicista norvegese Erik Kaada aka Kaada ha annunciato l’uscita di un nuovo album. “Closing Statements” uscirà ufficialmente il 25 Maggio. “Home In The Dark” è il primo singolo estratto.

 

 

Sankt Otten. Denovali Records ha annunciato il ritorno del duo tedesco Sankt Otten. “Zwischen Demut und Disco” uscirà ufficialmente il 25 maggio. “Einmal große Ernüchterung bitte” è il primo singolo estratto.

 

 

Happy Axe. Happy Axe è il progetto della cantautrice e polistrumentista australiana Emma Kelly. “Dream Punching” è il suo album di debutto che uscirà ufficialmente a maggio.Vi proponiamo “Seven Sounds” che mette in voce il so talento vocale, le linee dreamy e la manipolazione dei ritmi.

 

 

Perera Elsewhere. Un altro ritorno e un’altra grande voce femminile. Perera Elsewhere ha annunciato un nuovo EP. Uscirà il 4 maggio via Friends of Friends. “Drive” è il primo singolo estratto. 

 

 

Michael Vallera. Michael Vallera è un musicista e visual artist di Chicago. “On All Perfect Days” è il nuovo album che uscirà ufficialmente il 25 maggio. “Pale Watered Floor” è il primo brano estratto che mette in evidenza la tensione e l’oscurità della sua musica. 

 

 

Scott Matthew. Concludiamo con un altro grande ritorno. Scott Matthew ha annunciato un nuovo lavoro. “Ode To The Others” esce oggi per Glitterhouse Records. “End of Days” è il primo singolo estratto.