emilía “down to the sadness river”

[rottenman editions]

Coverart.jpg

Schegge di cinematiche sequenze intrise di una dolente malinconia che si espande densa ed implacabile. È la possibile colonna sonora di un film solo immaginato a segnare dopo una lunga pausa il ritorno del progetto Emilía, duo iberico formato dall’artista Vanesa Jimenez aka Meneh Peh e dal musicista Lee Yi.

Sono dieci brevi tracce quelle che compongono il vaporoso incedere di “Down to the sadness river”, fragili frammenti che susseguendosi  formano un etereo flusso fatto di trame sinuose cariche di drammatica enfasi declinate attraverso rarefatte tessiture venate di una solenne sacralità (“Emilía & the Unknown Kid”, “Down to the sadness river”) e acuita dal moto impetuoso di ondeggianti linee di archi (“The sewing room”, “Strange light”, “One of his little shoes”). A tratti ad emergere sono malinconiche tracce melodiche di minimali stille pianistiche (“Emilía”, “Oil bread”) che disegnano istantanee silenti incastrate tra ombre profonde (“Solemn silence”) e striature ruvide di abrasiva emotività (“Fish market”, “Close”).

Scorre rapido ed inesorabile questo filo sonoro umbratile e fatale, evocando vividamente le sensazioni di un racconto di cui solamente suggerisce le immagini materiali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...